La nostra missione: un nuovo modo di concepire l’ingegneria

“Chiunque ad un certo punto della vita mette su casa. La parte difficile è costruire una casa del cuore. Un posto non soltanto per dormire, ma anche per sognare. Un posto dove crescere una famiglia con amore, un posto non per trovare riparo dal freddo ma un angolino tutto nostro da cui ammirare il cambiamento delle stagioni; un posto non semplicemente dove far passare il tempo, ma dove provare gioia per il resto della vita.”
Sergio Bambarén

Il Benessere è determinato da un sottile equilibrio fra anima e corpo e di conseguenza fra noi e gli ambienti in cui viviamo quotidianamente. Chi vive  in ambienti costruiti con materiali salubri, senza umidità, poco  rumorosi e ben riscaldati e ventilati, conduce alla lunga una vita  più sana .

Si definisce comfort ambientale quella particolare condizione di benessere determinata, in funzione delle percezioni sensoriali di un individuo inserito in un ambiente, da temperatura, umidità dell’aria e livello di rumorosità e luminosità rilevati all’interno dell’ambiente. Da tale definizione si ha una distinzione tra benessere termo-igrometrico, benessere acustico e benessere luminoso.

Il comfort ambientale si identifica con il benessere psicofisico delle persone che vivono un ambiente (casa, ufficio) ed è una sensazione dipendente da determinate condizioni ambientali che sono in gran parte pianificabili e quindi rientranti nella responsabilità del progettista. Ne deriva la necessità di una progettazione che ricerchi costantemente il Benessere ambientale abitativo, condizione di comfort realizzata attraverso un equilibrio tra individuo ed ambiente circostante, legato a fattori bioclimatici, di qualità dell’aria interna, di illuminazione e di acustica, aspetti fondamentali per non incorrere nella Sindrome dell’Edificio Malato.

Purtroppo oggi l’uomo sta diventando insensibile ai dettagli che lo circondano; non notando più i rumori, l’aria malsana, le luci al neon, senza rendersi così conto che l’ambiente può creare su di lui degli effetti molto negativi. L’obiettivo dell’Ingegneria del Benessere è quello di riportare l’individuo a percepire la qualità di ciò che lo circonda per vivere il benessere ambientale.

Per dare benessere un luogo deve essere armonioso e sano. Esistono, infatti, modi diversi di illuminazione e di riscaldamento ciascuno dei quali può produrre benessere o malessere. La luce di un camino, per esempio, ha lo stesso spettro luminoso di quella del sole, per questo il suo calore radiante non solo dà benessere al nostro corpo, ma anche alla nostra anima. Con i sistemi di riscaldamento ad aria, invece, alcune persone si lamentano perché si sentono seccare la gola oppure perché provano un senso generico di oppressione. Tra le cause fisiche di queste sensazioni c’è l’incorretta ionizzazione ed umidità dell’aria, fattori che aggravano e sono aggravati dall’inquinamento interno quali la polvere dell’aria e le temperature indifferenziate con aria troppo calda e superfici radianti fredde.

Ciò che nutre l’Anima nutre anche il Corpo e quando si parla di nutrimento per l’Anima ci si riferisce a quelle qualità ambientali che offrono un adeguato equilibrio. Un’aria piacevole e leggera piuttosto che una corrente provocata da un ventilatore, suoni assorbiti piuttosto che riflessi, luce moderata ed uniforme che filtra magari attraverso le foglie da diverse finestre in giochi di luce che si modulano su tonalità diverse creano benessere.

Inoltre, il verde ingentilisce, dà vitalità e mette in contatto con i ritmi delle stagioni. Le piante all’interno non solo addolciscono la durezza dell’architettura, ma possono intervenire sull’equilibrio ionico dell’aria.

L’esperienza mi ha insegnato che lavorando insieme ai miei Clienti, cioè non interpretando semplicemente le istruzioni che ricevo, emerge un rapporto che si modifica e perfeziona continuamente, fino a raggiungere il giusto equilibrio tra uomo e ambiente circostante.

Lo Studio il Faro offre consulenze ingegneristiche per una progettazione che mette al centro l’uomo attraverso l’applicazione delle seguenti tecnologie per il benessere ambientale:

  • Termotecnica per ottenere benessere termo-igrometrico e per migliorare la qualità dell’aria interna.
  • Lighting Design per ottenere comfort visivo grazie ad un’illuminazione progettata per aiutare la concentrazione e il relax.
  • Domotica per avere la propria casa ai comandi di un click anche a distanza.
  • Ingegneria naturalistica per realizzare un’abitazione bioclimatica in cui tecnologia e verde si integrano.
  • Acustica per realizzare il corretto isolamento acustico che lascia fuori i rumori di una vita troppo frenetica.
  • Feng Shui per rendere la tua abitazione un ambiente accogliente, salutare e in armonia con le forze della natura e con il vostro mondo interiore
Siamo a vostra disposizione per qualsiasi informazione