Psicoterapia Sistemico-relazionale

Con lo Studio il Faro collabora la psicologa/psicoterapeuta Dott.ssa Patrizia Pascucci che offre i seguenti servizi alla persona:

Consulenze brevi individuali e di coppia

La consulenza è un intervento circoscritto, con durata concordata assieme alla/e persona/e,  focalizzato su un problema specifico. Il lavoro è orientato al raggiungimento degli obiettivi definiti assieme al cliente o alla coppia.

Solitamente si propongono pacchetti di 5 incontri.

Psicoterapia (individuale o di coppia)

Un percorso psicoterapeutico è un processo di progressiva conoscenza di se stessi e di evoluzione profonda. Imparare a conoscersi,  dare un senso ai propri vissuti, prendere consapevolezza di quali schemi mettiamo in atto in modo ricorrente, sono i primi passi verso il cambiamento. Ritrovare un senso di interezza psicofisica e di pienezza è la premessa essenziale per stare davvero bene con se stessi e con gli altri e per esprimere al meglio le proprie potenzialità.

L’approccio sistemico relazionale considera centrale l’importanza del contesto di provenienza e di vita dell’individuo. Per dare un senso a ciò che siamo è fondamentale comprendere da dove arriviamo e quali relazioni o eventi di vita hanno influito sulla nostra crescita e sul nostro modo di rapportarci agli altri e al mondo. In terapia la persona può scoprire nuovi punti di vista, elaborare esperienze rimaste “congelate” o far fluire vissuti ancor oggi dolorosi. Può scoprire le proprie risorse e sperimentare, grazie ad approcci corporei, nuove modalità di gestione dei suoi vissuti e ritrovare un profondo benessere.

A seguito delle numerose formazioni seguite la Dott.ssa Patricia Pascucci ha messo a punto una metodologia di lavoro che integra ed armonizza le diverse conoscenze apprese. Il suo approccio si avvale di tecniche cognitivo-comportamentali, gestaltiche, corporee e di mindfulness, sulla base di una visiona olistica dell’individuo, integrate con le recenti scoperte delle neuroscienze.

La Dott.ssa Patricia Pascucci lavora portando avanti parallelamente due percorsi:

  • Approccio TOP-DOWN: è il lavoro sulle credenze, le aspettative, le motivazioni, gli apprendimenti e sull’influenza che essi hanno sul comportamento
  • Approccio BOTTOM-UP: si tratta del lavoro di ascolto e gestione dei segnali corporei. Si impara a seguire la traccia delle sensazioni del nostro corpo, a individuare i segnali precoci di disagio, ad autoregolare il sistema nervoso, amplificando la propria resilienza. Questo lavoro è particolarmente utile negli stati d’ansia, attacchi di panico, sindromi (emicranie, cefalee, colon irritabile, ecc.), stanchezza cronica, insonnia, bruxismo, ipertensione, sovrappeso, e in tutti i casi in cui è utile per il paziente acquisire una maggiore comprensione di come funziona il suo corpo e di come arriva a “produrre” un sintomo

Elaborazione dei blocchi emotivi e delle esperienze traumatiche

È possibile affrontare percorsi individuali di elaborazione di blocchi emotivi e delle esperienze traumatiche o dolorose  (es: incidenti, cadute, operazioni chirurgiche, diagnosi di  malattie, eventi di vita dolorosi o luttuosi) attraverso tecniche specifiche quali EMDR e Somatic Experiencing. Il lavoro in questo caso si focalizza sul presente e/o sulle esperienze non elaborate, che condizionano il qui e ora.

Incontri di sostegno in gruppo (separazione, genitorialità, pazienti con malattie croniche o degenerative)

In alcune situazioni critiche il peso dei problemi e della sofferenza possono schiacciarci o rendere molto faticoso il nostro percorso. Ecco allora che il confronto con altre persone che vivono situazioni simili e il parere di un’esperta possono da un lato aiutarci a condividere le nostre difficoltà e dall’altro offrirci nuovi punti di vista, nuovi strumenti di gestione e maggiore sicurezza.

Training Autogeno

Il Training Autogeno è una tecnica utile per accedere a stati di profondo rilassamento psicofisico, per ridurre ansia e stress, superare momenti di stanchezza, migliorare le prestazioni fisiche, la concentrazione o l’autocontrollo. Gli esercizi possono essere appresi e poi ripetuti autonomamente dai partecipanti. Non ci sono limiti di età per imparare a prendere del tempo per sé stessi e star bene.

Siamo a vostra disposizione per qualsiasi informazione